31 August 2012 8:46 AM, PDT | 35mm.it | See recent 35mm.it news »

Il regista di The Iceman racconta la sua esperienza con i grandi attori chiamati a dirigere e con un film che si è fatto notare al Festival di Venezia per più di un (buon) motivo.

Che impegno è stato un film con questo cast?

Unico. Uno come Michael Shannon non ha bisogno di essere diretto. E' arrivato sul set già molto preparato. Avevamo parlato di questo film durante un party circa due anni fa. Poche volte mi è successo di vivere situazioni nelle quali non avessi l'impressione di trovarmi davanti il personaggio reale o nelle quali abbia dovuto spiegargli come interpretarlo...

Avere Ray Liotta, poi, è stato un sogno. Lui è una leggenda. E volevo qualcuno a Hollywood che potesse risultare minaccioso se posto di fronte a Shannon. L'abbinamento dei due è stato fondamentale per il film. »

Report a problem



Similar News Items

Michael Shannon (V)
Ray Liotta
The Iceman (2012)


IMDb.com, Inc. takes no responsibility for the content or accuracy of the above news articles, Tweets, or blog posts. This content is published for the entertainment of our users only. The news articles, Tweets, and blog posts do not represent IMDb's opinions nor can we guarantee that the reporting therein is completely factual. Please visit the source responsible for the item in question to report any concerns you may have regarding content or accuracy.

See our NewsDesk partners