29 May 2012 8:10 AM, PDT | ScreenWeek.it | See recent ScreenWeek.it news »

Benvenuti nel Messico di Viaggio in Paradiso. Come quasi tutti i “Messici” cinematografici, anche questo è kitsch, torrido, sudato, sporco, pieno di musica improbabile, di donne procaci e di assurdi ninnoli votivi. Scontato? Forse, ma di sicuro l’ambiente ideale per dare al regista esordiente  Adrian Grunberg l’opportunità di creare un facile terreno di gioco per il ritorno all’action di Mel Gibson. Un ritorno che non sembra preoccuparsi affatto di apparire più di quanto effettivamente non sia, cioè una serena passeggiata di folklore condita da qualche spruzzo di sangue e da quel tanto di trama e di buoni sentimenti necessari per giustificare il colorito impianto generale del film. In fondo, lo suggerisce lo stesso titolo originale della pellicola, che recita How I spent my summer vacation, vale a dire “come ho trascorso le vacanze estive”, e la risposta è ovviamente ironica, ma coerente con le premesse: in una »

- laura.c

Report a problem



Similar News Items

Mel Gibson (I)
Denise Gossett
Sofía Sisniega


IMDb.com, Inc. takes no responsibility for the content or accuracy of the above news articles, Tweets, or blog posts. This content is published for the entertainment of our users only. The news articles, Tweets, and blog posts do not represent IMDb's opinions nor can we guarantee that the reporting therein is completely factual. Please visit the source responsible for the item in question to report any concerns you may have regarding content or accuracy.

See our NewsDesk partners